The Lords of Midnight

Unblinking Eye
Occhi che rubano

Arrivati quasi subito alla locanda che ci era stata indicata, abbiamo aspettato il mago Velinax che ci doveva incontrare e darci nuove informazioni su un beholder che apparentemente ha un certo grado di controllo su questa regione. Ovviamente, Velinax non si è presentato. Ma ci ha lasciato un messaggio con informazioni interessanti.

Il suo sospetto, basato sulle informazioni raccolte, è che un beholder stia controllando una gilda di ladri che opera in città, l’Unblinking Eye. Recentemente la gilda ha aumentato le sue operazioni in modo significativo (estorsioni, rapine, etc.). Probabilmente questo beholder controllava i beholder non morti che abbiamo distrutto in precedenza.

Questo è un beholder vivo e intelligente, quindi probabilmente si è circondato di agenti che controlla via Charme e altri mezzi e non rischierà di esporsi facilmente. Infatti, non appena abbiamo iniziato a indagare sulla Gilda dell’ Unblinking Eye, abbiamo avuto notizie di un accresciuto interesse nei nostri confronti da parte di loschi figuri che hanno intimidito il nostro oste.

Durante la notte precedente, girando per la zona commerciale dei magazzini, Arewin è stata soggetta ad una imboscata. Ma abbiamo approfittato della cosa per seguire uno degli uomini e localizzare la loro base di operazioni (un deposito abbandonato da tempo) e l’abitazione di questo individuo. Si tratta di un piccolo malvivente, di giorno, ma di un vero assassino di notte: le frecce usate contro Arewin erano intinte in un potente veleno che avrebbero potuto facilmente uccidere individui meno eccezionali di noi.

Ci stiamo preparando ad attaccare il covo di questi criminali e scoprire a chi rispondono e quali sono le loro intenzioni.

Nota a margine: mentre stava girando per il mercato, in cerca di informazioni, Ka-Tanmi Xia ha notato un individuo che sembrava il mago che ci ha informato al riguardo dei beholders, ma prima che potessimo vederlo chiaramente e seguirlo, questo è scomparso nei vicoli.

Qualcuno ci sta, evidentemente, manipolando. Per quale scopo, è da determinare.

View
Inflazione di occhi
Il dungeon non era stato ripulito per bene.

Usciti dal dungeon, siamo tornati al castello del re, ma Ka-Tanmi Xia e Arewin Frf’lyn sono stati colpiti da una grande febbre. Le spore a cui siamo stati esposti li avevano infettati. Grazie all’intervento del Paladino e del Mago Psionico sono stati immediatamente curati da questa malattia che minacciava la loro vita.

SIamo quindi ritornati alla tana del beholder per recuperare gli uomini pietrificati e il resto delle cose di valore. Ma il dungeon non era disabitato come credevamo. C’erano altri due beholders non morti.

Interessante il fatto che questi due beholder erano evidentemente dei non-morti e non normali beholder vivi. Questo spiegherebbe il fatto che il beholder che abbiamo disintegrato in precedenza non avesse subito danni dopo essere stato preso nell’area d’effetto di un Abi Dalzim’s Horrid Whilthing.

Di conseguenza possiamo supporre che questi beholders fossero controllati da qualche altra entità e non agissero di loro volonta. Le tattiche usate da questi beholder non dimostravano l’intelligenza che è normalmente associata ad un normale beholder. Inoltre abbiamo trovato tracce di digestione di beholder vivi nella zona circostante, cosa che normalmente non serve ai non-morti.

Mentre distruggevamo i due beholder abbiamo anche dovuto uccidere la sanguisuga gigante che si trovava nel dungeon.

Abbiamo completato l’esplorazione di tutti i tunnel, ma non appare essere rimasto nulla di inesplorato.

I boscaioli recuperati sono stati tutti spietrificati e i due che non sono sopravvissuti alla pietrificazione e spietrificazione sono stati fatti risorgere. Ma solo uno è sopravvissuto al processo di rianimazione.

Ovviamente la comunità ci è molto grata e le famigle sono state molto generose, entro le loro capacità, nel farci dei doni di ringraziamento. La comunità dovrebbe essere giustamente fedele al nuovo regime.

Alla locanda, mentre eravamo via, è passato uno dei due viandanti che ci aveva contattato con le notizie sui beholder e la loro presenza in zona. Ci ha chiesto di incontrarlo ad una taverna nella città di Bentham.

View
I boscaioli e il Beholder
8-6-1224

Ritornati nella provincia delle Montagne Azzurre, abbiamo continuato ad esplorarla, Abbiamo scoperto l’esistenza di una comunità di boscaioli vicino al confine est della provincia, ai piedi delle montagne e posizionata lungo il fiume che si dirige a nord.

Abbiamo incontrato due viaggiatori che provenivano da quella comunità e che si trovavano in quella zona per indagare sulla presenza di uno o più beholder nella zona. All’appuntamento che ci avevano dato al villaggio non si sono presentati. Indagando al riguardo, abbiamo scoperto che i boscaioli hanno cessato da qualche giorno l’attività a causa della scomparsa di alcuni loro compagni di lavoro. Inoltre altri hanno segnalato movimenti inspiegabili nella foresta.

Le nostre ricerche sono state inizialmente infruttuose, ma alla fine abbiamo scoperto che uno dei due che ci aveva contattato era stato polimorfato in un beholder. Sfortunatamente, nel momento in cui lo abbiamo incontrato è morto. Sul suo copro abbiamo recuperato una mappa che descriveva la pozione della tana del beholder, ma nel momento in cui siamo tornati a recuperare il corpo (con lo scopo di rianimarlo) abbiamo trovato solo i segni di un raggio disintegratore.

Inoltrandoci nella tana del beholder, il giorno seguente, siamo riusciti a intrappolarlo nella sua tana e a sconfiggerlo. Anche se non è stato ne semplice ne facile. Il fatto che sia sopravvissuto ad alcuni potenti attacchi magici ci fa supporre che non fosse un normale beholder (che abbiamo già incontrato in passato).

Interessante è stato scoprire che poteva usare una forma di magia per creare dei muri magici di pietra nera che scomparivano per un minuto quando sottoposti a Dispel Magic o ad un Anti-Magic Ray del Beholder, ma poi ritornavano in esistenza. Nella sua tana abbiamo scoperto i resti di alcuni boscaioli pietrificati e la presenza di gemme di modico valore. Interessante, il beholder aveva piazzato delle luci magiche che venivano riflesse e diffuse dalle gemme incastonate nei muri.

Dobbiamo terminare di esplorare la tana del beholder e tentare di riportare in vita gli uomini pietrificati.

View
Recuperare il tempo perduto
Liberare la provincia delle Montagne Azzurre 1

La ricerca di Castanamir ha consumato molto tempo e siamo in ritardo con la tabella di marcia nel liberare le province del Regno di Athoril e reclamarne il possesso.

Siamo quindi partiti per la provincia delle Montagne Azzurre per portare la notizia del ritorno del re (e dei suoi nobili governatori).

Arrivati ad una ricca cittadina di contadini e taglialegna, abbiamo scoperto che il figlio del Sindaco era scomparso. Dopo un po’ di ricerche, abbiamo scoperto che il giovane si era invaghito di una pixie e ne veniva ricambiato. Data l’ostilità del padre di lei, che ovviamente non poteva che essere il Re dei Pixie dei boschi circostanti, i due erano scappati la dove nessuno riusciva a trovarli. Questo aveva causato tensione tra le creature dei boschi e gli umani. Ritrovare i due piccioncini è stato facile, ma abbiamo dovuto trovare il modo di appianare le tensioni tra le due comunità. Questo ha convinto il Sindaco ad appoggiare l’unificazione politica della provincia nel regno di Athoril.

Come gesto di buona volotà, il Re dei Pixie ci ha chiesto di liberare dalla presenza maligna il Monte della Vedova Piangente, dove nessun animale vivente si reca da secoli. Dopo un po’ di indagini e esserci scontrati con lo spirito di una elfa defunta sul monte (la Vedova Piangente) abbiamo scoperto che una comunità di elfi è stata distrutta da un drago verde circa 400 anni fa. Lo spirito della Vedova poteva essere placato solo vendicando la morte della vedova e lo sterminio della comunità.

Alcuni indizi ci hanno portato ad una montagna verde ad alcune miglia di distanza, anche questa evitata da tutte le creature senzienti. Dalla montagna fuoriusciva una foschia verde che riempiva un altopiano circondato da un anello di cime montane. Trovata la tana del drago lo abbiamo affrontato e, dopo un combattimento estenuante lo abbiamo sconfitto. Con i resti del drago abbiamo prodotto alcuni libri magici, inchiostro e pozioni di Clairvoyance dopo aver ottenuto accesso ai laboratori della Scuola di magia Minas Corelay. Il numero di pozioni e inchiostro prodotto non è stato quello teoricamente possibile, dato che abbiamo perso molto tempo nella ricerca magica necessaria.

Il Magnifico Rettore di Minas Corelay era però interessato a conoscere il processo di produzione dei Libri di Castanamir. Questo ci ha permesso di ottenere il suo favore in futuro.

View
Alla ricerca di Castanamir 5
Il quinto laboratorio

Localizzare il quinto laboratorio non è stato semplice. Semplicemente non si trova su questo mondo.

Abbiamo trovato la locazione del laboratorio, ma c’è solo una depressione simile ad uno stagno asciutto.

Dopo un po’ di ricerca, abbiamo notato che la notte la depressione si riempie di una sostanza argentea semi-liquida. Una volta entrati ed essere stati avvolti dalla sostanza, ci siamo ritrovati nel Piano Astrale. Il portale conduce su un asteroide roccioso che galleggia nel Piano Astrale. All’interno dell’Asteroide si trovava il quinto ed ultimo laboratorio di Castanamir.

Dopo aver combattuto contro dei pirati umanoidi (Githyanki o Githzerai non saprei) siamo riusciti a costringerli alla fuga. Qualche cosa è successo in seguito, dato che abbiamo sentito un forte fragore, ma quando siamo usciti all’aperto della nave su cui viaggiavano non c’era traccia. Dalle discussioni che abbiamo avuto la possibilità di ascoltare, pare che fossero interessati ad attaccare e razziare degli insediamenti elfici.

All’interno del laboratorio abbiamo trovato il codice per tradurre le pagine di platino dell’Artefatto di Mystra che è in nostro possesso. E una nota di Castanamir che ci invita ad andare a trovarlo quando siamo pronti.

Di particolare rilevanza il fatto che nel laboratorio abbiamo trovato un libro che ha permesso al ladro della nostra compagnia di avanzare di un livello, ma che ha causato la perdita della Saggezza appena acquistata da Ka-Tanmi Xia (da Wisdom 21 a Wisdom 20 – perso il punto acquisito grazie al Wish divino). Sfortunatamente, non conoscendo l’oggetto, non siamo stati in grado di prevenire il danno.

View
Alla ricerca di Castanamir
Il quarto laboratorio

Il quarto laboratoria di Castanamir si trova nelle terre di Utwan, che saranno una delle provincie di Lord Ka-Tanmi-Xia.

Esplorandolo abbiamo scoperto che si trova sulla confluenza di alcuen linee di energia magica, come gli altri laboratori. Sembra sia stato dedicato alla produzione di oggetti magici. Nel laboratorio abbiamo trovato un mago dell’Antico Impero di Athoril che era stato allievo di Castanamir e che al momento della catastrofe che aveva distrutto l’Impero si era messo in stasi per evitare la morte.

La breve discussione con il mago ci ha permesso di sapere che Castanamir è ancora vivo, che nell’antico impero i maghi evitavano di essere curati dalla magia clericale per poter raggiungere uno stato di immortalità. La distruzione dell’Impero e la modifica delle leggi della magia da parte degli dei (Mystra) impedisce a questo metodo di funzionare. Di conseguenza il mago ci ha lasciato dopo poco per rifugiarsi in uno degli Outer Planes (probabilmente il Piano Etereo dove il tempo non scorre).

Abbiamo anche scoperto la posizione del quinto laboratorio di Castanamir.

View
13/03/1224

La ACME è ritornata dalle terre ad est, dagli Emirati di Ylaruam, dopo aver esplorato il terzo laboratorio di Castanamir. Qui hanno trovato ad aspettarli il drago d’ombra che avevamo spedito nel piano Etereo tempo fa, e un beholder che viveva nei piani inferiori del laboratorio.

Il Sultano degli Emirati si è dimostrato amichevole, un giorno questo potrebbe tornare utile…

Sembra che il quarto laboratorio di Castanamir si trovi nelle terre di Utwan.

View
08/03/1224

La compagnia A.C.M.E. ha terminato di esplorare il secondo laboratorio e a quanto pare alcuni mercenari di Moloch erano giunti sul posto già da tempo. Sono stati comunque cacciati e sono state trovate le indicazioni per il terzo laboratorio, questa volta fuori Athoril, precisamente nei monti Ergoth degli Emirati di Ylaruam.

View
26/02/1224
Sulle tracce di Castanamir

Sono passati diversi mesi e dopo aver trascorso l’inverno a Sentalt-nor, la compagnia A.C.M.E. è partita alla volta di Grancastagno nel Valenor per esplorare il primo dei cinque laboratori di Castanamir.
I miei compagni sono tornati da qualche giorno e mi riportano di aver trovato delle strane creature, delle scimmie con grandi capacità magiche. Hanno comunque esplorato il laboratorio e trovato le indicazioni per il secondo.
Sembra inoltre che qui Castanamir costruisse armi magiche con proprietà particolari.

La A.C.M.E. è quindi partita alla volta del secondo laboratorio, nelle colline adiacenti alle Montagne Azzurre, ma nel territorio del Lorv Urth.

Nel frattempo la nostra Arewin Frfll’in è stata investita del titolo di Contessa di Valenor.

View
25/8/1223
Le Pergamene di Athoril

Ho iniziato a leggere i diari di Castanamir e ho trovato dei riferimenti su queste pergamene metalliche che non riesco a decifrare. Sembra si tratti di un artefatto creato da Mystra per portare conoscenze magiche tra i mortali. Le Pergamene di Athoril sono suddivise in 5 volumi di 10 fogli ciascuno, Arcanus Fundare, Magicus Creare, Major Creare, Planus Mechanicus e Ars Factum.
Le 10 pergamene in nostro possesso sono quelle denominate Arcanus Fundare. La loro lettura sembra dare grandi poteri ai maghi ma purtroppo Castanamir ha portato con se la chiave di lettura.
Devo mettere i miei compagni sulle sue tracce. Li manderò a un laboratorio che viene descritto nei sui diari. Qui dovrebbero trovare le indicazioni per un successivo laboratorio e così via fino al luogo dove Castanamir ha trovato scampo dal passare del tempo.

View

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.