The Lords of Midnight

La scuola di magia per negromanti (3)

Una discussione con la Preside

Una volta entrati nella tomba ci siamo trovati a metà di un corridoio di circa 30 metri di lunghezza, scavato nella roccia. La porta da cui siamo entrati era simile ad un sarcofago di pietra senza il suo coperchio se osservata dal corridoio. Infatti, sul corridoio si affacciavano 12 sarcofagi, uno senza coperchio (lo nostra porta) alcuni con il coperchio di ferro scolpito e alcuni con il coperchio di pietra scolpita. Ogni sarcofago rappresentava una diversa immagine, da 3 bambini innocenti, ad uno scheletro demoniaco, ad una donna guerriera, un nano, etc.

Il primo sarcofago che abbiamo esaminato si trovava all’estremità sinistra del corridoio (dal punto in cui siamo entrati) e aveva il coperchio di ferro rappresentante uno scheletro demoniaco. Aperto c’era uno scheletro di ferro con una grande falce (Scythe+3) ci ha attaccato quando abbiamo tentato di spostarlo per esaminare il fondo del sarcofago in cerca di un passaggio. Si trattava di un golem di ferro (abbiamo riconosciuto la nuvola di gas velenoso che ci ha investiti quasi tutti all’inizio dello scontro). Ma i guerrieri sono riusciti a prendersene cura senza gravi danni. Dietro abbiamo trovato un corridoio molto lungo con una porta alla sua estremità.

Ka-Tanmi-Xia ha tentato di summonare delle creature per esplorare il corridoio, ma invece che dei coboldi come sperava, sono comparsi 4 babau. Evidentemente gli incantesimi di Summoning che usano l’Astrale o l’Etereo permettono ai demoni che si trovano nel bordo etereo di entrare nel nostro mondo. Ne è seguito uno scontro, ma Ka-Tanmi-Xia è riuscito a bandire i demoni usando una Holy Word dopo che i guerrieri sono intervenuti per frapporsi tra lui e i demoni.

Abbiamo deciso di fermarci a riposare per la notte nel corridoio appena scoperto, chiudendo alle nostre spalle la porta segreta, agitando la polvere nel corridoio dei sarcofagi in modo da cancellare le tracce della nostra presenza. La notte è stata tranquilla e abbiamo deiso di proseguire l’esplorazione della Tomba. Riaprendo la porta segreta abbiamo scoperto che il golem che avevamo sconfitto e riassemblato nel sarcofago per farlo apparire come se nessuno fosse passato, era ritornato pienamente funzionante. Altro combattimento, altra boccata di gas velenoso (non dovremmo sviluppare qualche forma di resistenza al gas dei golem dopo tutte le volte che siamo stati esposti?), altra vittoria senza gravi danni.

Nel corridoio d’ ingresso abbiamo visto che nessuno era passato (o almeno non aveva lasciato tracce) e abbiamo ripreso la nostra esplorazione. Il sarcofago con il nano che stava a destra del sarcofago con il golem si è rivelato una trappola che ha emesso un gas che ha riempito l’intero corridoio. Abbiamo subito tutti gravi ferite, ma nessuno è morto e nessuno a subito danni permanenti.

Il sarcofago di metallo successivo che abbiamo analizzato aveva una doppia trappola. C’era uno scheletro simile ad una Minor Death, ma era solo un scheletro e basta. Dietro ad esso era facilmente individuabile una porta segreta e velocemente abbiamo scoperto il meccanismo di apertura. Arewin ha cercato trappole e notato che il pulsante poteva essere sia spinto che tirato e che vi era una trappola se il pulsante fosse stato spinto. Ha, di conseguenza, tentato, con successo, di disabilitare la trappola che si attivava spingendo il pulsante e ha tirato il pulsante. E ha attivato una seconda trappola che l’ha colpita in pieno. Ma anche in questo caso le è andata bene e non è morto nessuno.

Appartamenti di Lady Ferranifer

Aperta la porta, abbiamo trovato un breve corridoio con una in una stanza finemente arredata alla fine. La stanza ha due porte. Nella stanza abbiamo trovato un servizio da the in argento e la teiera era magica. La teiera versava del sangue e, magicamente, si riempiva subito dopo. Chi mai potrebbe desiderare una teiera of endless blood?

La porta a sinistra ci ha condotto in una stanza da letto finemente arredata, con un guardaroba fornito di abiti femminili (tutti scuri/neri), molti libri e un bracere ardente. Perquisendo la stanza non abbiamo notato nulla di particolare a parte una debole aura magica diffusa. Quando abbiamo tentato di prendere un libro che era appoggiato su un comodino la porta si è chiusa e Ka-Tanmi-Xia e Arewin sono rimasti intrappolati dentro e una potente magia di illusione si è attivata facendo credere loro di trovarsi in un inferno di fuoco. Per alcuni hanno pensato di morire, ma quando la porta si è aperta erano solo svenuti (senza morire di infarto per la paura). Ugualmente, quando Arewin ha tentato di prendere un secondo libro una potente illusione ha colpito la sua mente facendole credere di aver preso il libro e di essere stata attaccata mortalmente.

Mentre stavamo per rivolgere la nostra attenzione alla porta al lato opposto del soggiorno, la parete della stanza da letto al lato opposto della porta si è aperta rivelando una stanza segreta. 5c46cb0f49743df72e2f0897fbb887a5.jpg
Dentro la stanza uno scaffale con dei libri, una bara appoggiata sopra uno scaffale, una lampada a forma di teschio che faceva una luce spettrale, un teschio fiammeggiante che volava e una creatura femminile vestita di nero.

Dal teschio una voce ci minacciò dicendo di essere Acererak e che era la nostra morte, mentre la donna ci guardava. Ovviamente non era il teschio di Acererak, dato che i demilich non hanno bisogno di fiammegiare per incutere un timore reverenziale in chi li incontra, non aveva gemme al posto dei denti e non corrispondeva, in generale, alla descrizione contenuta nel diario che avevamo letto e alla memoria di Gunther e non c’era polvere nelle vicinanze.

Tatticamente la nostra posizione era “complicata”. I nostri migliori guerrieri era dall’altro lato del salotto, fuori dalla vista delle due creature e non in grado di muoversi immediatamente verso il teschio e la donna. Dal teschio partirono dei missili magici particolarmente potenti che colpirono Xia, ma questi stava usando i poteri concessi dall suo dio per evocare un muro di forza che si interponesse tra i due gruppi e riuscì comunque nell’intento. Senza che nessuno se ne accorgesse subito, però, Lady Ferranifer aveva usato i suoi poteri da vampiro per charmare Janier che, sottomesso alla magia, stava tentando di usare le sue magie per immobilizzare i membri del gruppo (Hold Monster) senza successo.

Il paladino Leoneiros Tarmikos non sapendo della presenza del Wall of Force, correva coraggiosamente la dove anche gli angeli entreberrero in punta di piedi, faceva collassare il_ Wall of Force_ e si lanciava contro il teschio fiammeggiante seguito da Arewin.

Janier, ancora sotto lo charme della vampira, ritentava di immobilizzare i suoi compagni (Hold Person) ma Xia si insospettiva della situazione in quanto il mago lanciava delle magie da una posizione in cui era difficile, per lui, vedere i nostri avversari. Grazie alla sua conoscenza della magia, Xia riusciva a capire il tipo di incantesimo usato da Janier e comprendeva che gli attacchi mentali subiti non provenivano dalla donna e dal teschio, ma da Janier. Di conseguenza allertava i suoi compagni e Rhaak Dekrodim e Grunter cercavano di immobilizzarlo per impedirgli di fare ulteriori danni.

Nello stesso momento, in prima linea, Lady Ferranifer riusciva a colpire Leoneiros Tarmikos con un potente pugno prima di essere sconfitta. L’effetto del colpo ci ha confermato, sperimentalmente, che si trattava di un potente vampiro.

Quando Ferranifer è stata sconfitta, si è trasformata, come tutti i vampiri, in una nuvola di gas/nebbia. Stranamente, però, la nuvola non è andata nella bara, ma si è “riformata” sotto forma di uno scheletro che si è polverizzato immediatamente. Sulla polvere abbiamo trovato tre oggetti magici:

1) Ferranifer’s Brooch (una spilla magica che rende immuni i non-morti (solamente loro???) al turning da parte dei sacerdoti. Il problema è che nel momento in cui viene indossato, chi lo indossa deve resistere alla magia dell’amuleto per non essere ucciso. Se continua ad indossarlo non subisce altri effetti collaterali, ma ogni volta che lo rimette deve ripetere l’ordalia)

2) Gauntlets of Ogre Power

3) ???

Ispezionando la bara di Ferranifer (e benedicendola con Holy Water per renderla inutilizzabile in seguito) abbiamo scoperto una metà dell’ Amuleto del Vuoto. Vi era una misteriosa scritto sopra, apparentemente indecifrabile. Ma prima ancora che gli altri membri del gruppo avessero tempo di studiare le scritte o anche solo di leggerle, il misterioso Rhaak Dekrodim è riuscito a decifrarne il significato con abilità e velocità degne di grande ammirazione!

----------------------------

Tra le cose interessanti da notare è che gli appartamenti di Ferranifer che abbiamo esplorati fino ad ora, se osservati con la Gem of Seeing, non hanno nessun demone presente nel Bordo Etereo. Il che fa pensare che usare il teletrasporto per entrare ed uscire da questi appartamenti sia “relativamente” sicuro.

La modalità con cui Ferranifer è morta è estremamente sospetta agli occhi di chi conosce i non-morti ed in particolare i vampiri. Nei nostri incontri precedenti i vampiri sconfitti si trasformavano in nuvole di gas e cercavano di tornare alla loro bara, la dove si ritornavano nella loro forma mortale. Non intervenendo in tempo (prima del successivo tramonto) per distruggerli definitivamente, sarebbero tornati al massimo della loro forza. Ferranifer potrebbe aver messo su se stesso un incantesimo di Contingency che la teleportasse in un luogo sicuro nel momento in cui venisse forzata in forma gassosa e, immediatamente dopo, teleportasse al suo posto uno scheletro che si polverizzasse immediatamente di fronte ai suoi nemici. Tutto allo scopo di ingannarli sulla sua morte definitiva. Gli oggetti rimasti indietro sono oggetti che lei non aveva addosso quando è diventata un vampiro e, nel caso della spilla, un oggetto che poteva liberarla di qualche potente nemico che la indossasse incautamente.

Se così fosse, abbiamo al massimo, fino al tramonto prima che sia nuovamente in grado di agire, raccogliere le sue forze, cercarci e attaccarci senza pietà (non credo che prenderà bene la perdita della sua metà dell’Amuleto del Vuoto. Sempre che non abbia altre necromanzie a disposizione per recuperare le sue forze immediatamente. Dobbiamo concentraci per trovarla al più presto o lasciare la Tomba al tramonto. L’unico in grado di curare il Paladino delle energie vitali perse è Ka-Tanmi-Xia, ma questo richiederà l’uso di una magia molto potente che metterà a rischio sia la vita del curato che quella del curante. Sarebbe estremamente stupido tentare di usarla all’interno della Tomba di Acererak se Ferranifer ci sta cercando in forze. Nel nostro incontro precedente l’abbiamo trovata quasi sola, nella sua bara, di giorno. La nostra presenza nella sua camera da letto l’ha svegliata (non siamo certo stati molto silenziosi) e ha sopravvalutato la sua capacità di sconfiggerci. Ma è andata molto vicino al riuscirci, quando ha preso il controllo della volontà di Janier.

Il che mi rammenta che se Ferranifer è ancora “viva” Javier potrebbe essere ancora sotto il suo controllo mentale. Essendo un mago dall’ animo buono ha smesso di attaccarci quando la sua padrona è scomparsa, dato che siamo suoi amici e non ha nulla di personale contro di noi (e non è sicuramente così stupido da attaccarci da solo). Ma se Ferranifer dovesse tornare, potrebbe riaffermare il suo controllo su di lui in un attimo, se non è stato annullato. Essendo Javier molto intelligente l’effetto dello charme potrebbe terminare molto velocemente non appena si renda conto che Ferranifer ha usurpato la sua libera volontà.

Comments

Commenti vari:
Se il Paladino vuole evitare di dover metaforicamente impiantare un mutuo per compensare Chierico che gli fa due Restoration (4 anni di invecchiamento + 2 system shock per non morire quando invecchia) bisogna che troviamo un modo per evitare che il chierico invecchi e debba fare i due system shock.

Il che significa che bisogna trovare un candidato o due per un Magic Jar che accetti di subire l’invecchiamento al posto del chierico. Non essendo malvagio, il chierico non può forzare qualcuno contro la sua volontà ad accettare il Magic Jar e di subire gli effetti del Restoration. Non senza una buona giustificazione che si addica al suo allineamento.

I candidati migliori per questo “sacrificio” sono gli studenti di necromanzia che hanno chiesto a Arewin di trovare dei bambini su cui fare esperimenti e che hanno confessato, candidamente, di aver già sperimentato su esseri umani che poi sono morti.

Una volta catturati la scelta che il futuro signore di questa provincia darebbe loro sarebbe “O voi mi aiutate a prendermi cura del Paladino o il Paladino mi aiuta a prendermi cura di Voi”. Ovviamente le loro probabilità di sopravvivenza (e di tornare liberi) aumenteranno notevolmente nel caso in cui il Paladino venga curato con successo.

Se non accettano, il chierico può sempre giustificare l’uso coercitivo del Magic Jar e del Restoration per aiutare il paladino con il fatto che se gli studenti non trovano nulla di sbagliato nel forzare altri a subire i loro esperimenti necromantici, allora questi non possono opporsi al fatto si essere a loro volta soggetti involontari degli esperimenti necromantici di qualcun’ altro.

Com’era che diceva quell’Avatar divino duemila anni fa?
Quello che camminava sulle acque, moltiplicava i Pani e i Pesci, trasformava l’Acqua in Vino (non c’è una legge contro questa roba?), faceva risorgere i morti, scacciava i demoni e via discorrendo.
“Non fare agli altri quello che non vuoi venga fatto a te.”

 

Carissimo Ka-Tanmi-Xia bene tutto cio che hai sritto; fino a questa richiesta di mutuo per risarcire l’eventuale tuo intervento per farmi recuperare le mie perdite. NON PUOI CHIEDERMI di condannare delle persone alla perdita di anni di vita per un mio tornaconto anche fossero dei criminali vanno giudicati e condannati secondo le leggi. Poi per quanto riguarda il mutuo da accendere, e qui sta a te considerare o meno la cosa, volevo ricordarti che se non fosse stato per il mio intervento mentre gli altri si godevano lo spettacolo (libro toccato, apparizione della morte, falce sui denti, personaggio da buttare….) con birra e popcorn tu non saresti più fra noi.

NicolaParolin MircoRomanato

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.